F1 2021: Lo scacchiere si completa

14/05/2020

 

Questa mattina dalla mia App F1 arrivano come una mitragliata due importanti breaking news: nel campionato F1 2021, Ricciardo correrà per la Mclaren e Sainz Junior per la Ferrari.

Dalle dichiarazioni di Piero Ferrari di ieri, si intuiva che l'interesse della Ferrari per il pilota Spagnolo era concreto, ma non mi aspettavo una tale tempestività nell'ufficializzazione del contratto. Per quello che mi riguarda, condivido in pieno le dichiarazioni di Binotto. Carlitos Sainz ha già cinque anni di esperienza in F1, ha fatto delle belle gare ed ha imparato in fretta dai suoi errori. La stagione scorsa ha poi disputato un grande campionato arrivando sesto con molti più punti rispetto a tutti gli altri piloti di centro classifica (tra cui Ricciardo e Perez). Maggiori dettagli sulla stagione 2019 di Sainz li trovate qui.

Che Ricciardo passasse alla Mclaren nel 2021 avevo pochi dubbi. Si, erano quasi messi quasi d'accordo già nel 2018, ma alla fine Daniel fece la scelta più conservativa preferendo la casa madre Reanult con un contratto biennale. La pessima stagione di quest'ultima nel 2019, le non promettenti prove invernali di Barcellona 2020 (con auto che resteranno invariate anche per il 2021), i rumors di un possibile abbandono della casa francese, l'arrivo dei motori Mercedes in casa Mclaren, il liberarsi del posto occupato da Sainz, sono tutti fattori che hanno reso la scelta di Ricciardo facile e prevedibile.

Sistemato l'"Alfiere" Sainz e la "Torre" Ricciardo, chi resta da sistemare nello scacchiere 2021? Direi qualche "pedone" (Hulkemberg, Bottas, oppure qualche pilota debuttante), qualche "cavallo di ritorno" (Alonso), e la coppia di "Re": il "Re Nero" con le sue 6 corone (Hamilton) ed il "Re bianco" con le sue 4 corone (Vettel).

Prevedere come si completerà la scacchiera non è facile, tuttavia si può dire che, grazie alle notizie odierne, improvvisamente abbiamo i due Re in corsa per la stessa casella (un posto in Mercedes). Il perdente tra i due è possibile che si ritiri dalla F1. Di sicuro Vettel è libero e costa molto meno di Hamilton che vuole molti soldi e per questo non ha ancora alcun contratto oltre il 2020.

Anche la situazione in Renault è molto fluida e potrebbe creare delle sorprese. Ho letto che esiste la possibilità di un rientro di Alonso col team francese, ma ricordiamoci che anche Bottas molto probabilmente sarà libero sul mercato e che nell'accademy Renault ci sono dei piloti interessanti.

Scendendo nelle gerarchie, anche Kimi è probabile che non continui oltre il 2020 lasciando libero un posto in Sauber. Poi non sappiamo ancora se troveremo la Haas nel 2021. Insomma la F1 anche a motori spenti continua a darci spunti di interesse che da questo blog continueremo ad analizzare e commentare.

 

© Riproduzione riservata