La storia di Igor Fraga

04/05/2020

 

In un momento storico drammatico, l'attenzione dei media si sta spostando sulle uniche forme di sport che possono sopravvivere al terribile COVID-19: Il sim-racing.

Correre online sui simulatori è diventata la moda di molte celebrità del motorsport in questo lungo periodo in attesa di un ritorno ad una sospirata normalità.

Ma come vediamo piloti veri cimentarsi nel sim-racing (Leclerc, Albon, Sainz, Russel, Norris, Verstappen, e molti altri), sta accadendo anche il contrario a ulteriore dimostrazione di quanto sottili siano le differenze tra queste due discipline sportive.

L'esempio lampante è rappresentato dal promettente pilota brasiliano Igor Fraga. Igor è stato il vincitore del primo torneo mondiale organizzato da Polyphony digital e dalla FIA sul simulatore GTSport nell'Ottobre 2018.

Ho personalmente assistito a quella finale e devo dire che sono rimasto impressionato dalla sua ultima gara del torneo nel circuito di Le Mans con un formula Red Bull. Partito tra gli ultimi, ha guidato con gomme dure con tempi paragonabili a tutti gli altri in gomme morbide o medie ed ha fatto una rimonta imperiosa da grande pilota.

Detta così sembra un episodio isolato, ma dovete sapere che il livello di competizione offerto dal sistema multiplayer di GTSport nelle sue gare online è così elevato che emergere significa avere davvero "qualcosa in più".

Igor Fraga è infatti passato a guidare le auto del campionato Europeo di F3 2019 con cui ha conquistato subito dei podi e qualche vittoria arrivando terzo nella classifica finale.

Successivamente è passato alla racing series giapponese 2020 organizzato dalla Toyota con vettura a ruote scoperte di potenza superiore alle F3 Europee. Qui si afferma in maniera netta vincendo questo campionato e dimostrando in alcune gare una superiorità assoluta sui rivali (come ad esempio in Nuova Zelanda).

A questo punto arriva la notizia: Red Bull annuncia che il 21-enne Igor Fraga si unirà al Red Bull Junior Team nel 2020. In particolare parteciperà con il team Charouz Racing System ad alcune gare del campionato ufficiale FIA di F3. Si tratta di un test che lo porterà a debuttare in F2 nel 2021 qualora mantenesse le prestazioni dimostrate finora.

Una bella storia che dimostra come sim-racing e motorsport siano intimamente correlati tra loro.

Seguendo questo Blog scoprirete le prossime puntate della promettente storia di Igor Fraga.

 

© Riproduzione riservata